Aditech srl Via Guido Rossa. 10/B - 51037 Montale (PT) - Italy CF e P.Iva 01513490472

 

ADITECH S.r.l. ha presentato domanda di finanziamento sul bando della Regione Toscana “POR CREO FESR 2014-2020 Azione 1.1.2 sub-azione A “Sostegno ai processi di innovazione nelle MPMI manifatturiere e dei servizi: Aiuti all’acquisizione di servizi innovativi”, con il progetto dal titolo:

“RIMATEX”

Il presente progetto prevede lo studio e lo sviluppo di un sistema di trattamento per il recupero di fibre naturali e sintetiche presenti, anche in mista, negli scarti di tessuti derivanti dal processo di confezionamento o in cascami tessili di varia natura (tessuto, filato, fiocco) provenienti da varie fasi di lavorazioni tessili. Il recupero delle fibre avviene mediate una fase di separazione della massa fibrosa da recuperare dagli altri materiali che compongono il residuo di lavorazione. Tale separazione avviene grazie all’azione di un composto organico eco-compatibilità che agisce come un solvente lasciando la fibra libera dalle impurità ed integra. La separazione dei componenti avviene perciò per dissoluzione chimico-termica scindendo, alla fine del ciclo, i polimeri e le fibre naturali/sintetiche da recuperare. Quest’ultime potranno essere riutilizzate, per esempio, nella produzione di tessuti non tessuti, mentre i polimeri torneranno ad essere impiegati in forma di granuli o polveri.

 

Progetto finanziato nel quadro del POR CREO FESR 2014-2020 Azione 1.1.2 “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese” sub-azione A “Sostegno ai processi di
innovazione nelle MPMI manifatturiere e dei servizi: Aiuti all’acquisizione di servizi innovativi”
Project co – financed under Tuscany POR CREO FESR 2014-2020 Azione 1.1.2 “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese” sub-azione A “Sostegno ai processi di
innovazione nelle MPMI manifatturiere e dei servizi: Aiuti all’acquisizione di servizi innovativi”